Per non dimenticare chi e` piu` sfortunato












Lo scienziato Antonio Giordano insieme ad attori, imprenditori di successo, cantanti e sportivi ha accettato di truccarsi e vestire gli abiti di una persona abbandonata, dimenticata, ormai maltrattate dal mondo.


Il suo volto ha dato vita ad un calendario per il 2010 intitolato “Se la mia strada fosse stata un’altra?”, progetto video-fotografico di Salvatore Sparavigna, artista e operatore multimediale di origini partenopee, che verrà presentato al pubblico ufficialmente sabato 19 dicembre a Napoli, alle 18, nella Cattedrale della Pietrasanta in via Tribunali 16.


"Un modo" ha dichiarato Antonio Giordano "per ricordarsi dei disagi e delle difficolta' dei piu' poveri, un'occasione per sensibilizzare l'opinione pubblica anche e soprattutto in un periodo di solidarieta' come il Natale"

Recent Posts

See All