top of page

IL NOSTRO CARATTERE DIPENDE DAI GENI: SI TROVA TRACCIA ANCHE NEL MONDO ANIMALE


Antonio Giordano* – L’etologia o biologia comportamentale studia il carattere e il comportamento degli animali nel loro ambiente naturale, ma anche dell’uomo, in quanto appartenente, per definizione aristotelica, alla sfera degli “animali sociali”.


Konrad Lorenz, e’ stato premio Nobel per la medicina per i suoi studi sulla fisiologia del comportamento ed è considerato il padre dell’etologia moderna.


La disciplina scientifica messa a punto da Lorenz risulta essere lo “studio comparato” del comportamento uomo e animale. Emblematica delle situazioni di lotta per la supremazia o di stallo, è l’aneddotica dei comportamenti animali e, tanto, sia in letteratura con “La fattoria degli animali” di Orwell, sia in episodi relativi al mondo animale. Ed infatti se in una rete restano intrappolati un polpo, una murena e un’aragosta, poiché’ il polpo teme la murena, l’aragosta teme il polpo e la murena teme l’aragosta, i tre esemplari adotteranno un comportamento di perenne stallo, evitando, così di affrontarsi.


Il cuculo, invece, è noto per una peculiare caratteristica: il“parassitismo della cova”: una femmina di cuculo depone le sue uova nel nido di un’altra coppia di uccelli della stessa specie o di specie differenti.


Dal momento che il nido è pronto e la cova e’ gia’ in atto ad opera di altri, le uova del cuculo si dischiuderanno in tempi più brevi rispetto alle altre, e ben presto i cuculi si sbarazzano delle uova dei malcapitati.


Lorenz per primo codificò il meccanismo dell’Imprinting, osservando delle oche e un cucciolo di cane che, in un periodo di 4-8 settimane, era già in grado di riconoscere se stesso, gli altri cani e distinguere gli umani. Sia l’etologia che la psicologia comparata, che studia l’istinto e la dinamica di comportamento nelle diverse specie di animali, incluso l’uomo, ci dicono molto anche dei comportamenti umani ed è per questo che esiste una branca della psicologia comportamentale “in prospettiva etologica”.


L’etologia si interroga sulla dicotomia tra istinto (animale) ed apprendimento. Konrad Lorenz aveva rimarcato il carattere innato e geneticamente determinato del comportamento, l’istinto fisso, indipendente dall’ambiente esterno. Negli animali, infatti, sono presenti meccanismi ereditari. Anche il carattere dell’uomo subisce l’influenza dei geni ereditati dal momento che le scelte, i gusti sono spesso geneticamente orientate, così come le attitudini e le abilità.


L’etologia rimanda allo studio del comportamento animale e, comparandolo al comportamento umano, non possiamo non ritrovare delle impressionanti similitudini, deducendo che quest’ultimo è la somma di natura, genetica, imprinting, evoluzione culturale e ambientale. Con buona approssimazione scientifica possiamo ritrovare difetti e pregi dell’umana società nel mondo animale, e viceversa.

Comments


bottom of page