NIAF, a Washington premio Giordano assegnato al prof e chirurgo Di Carlo

Il 29 ottobre scorso a Washington, presso l’Omni Shoreham hotel si è tenuta la conferenza medica dal titolo: “Prospettive Italo americane nella cura del cancro” che ha visto la collaborazione della Sbarro Health Research Organization presso la Temple University, della National Italian American Foundation (Niaf), della Giovan Giacomo Foundation e l’organizzazione del dottore Antonio Giacomini, amministratore dell’Innovaway e del dottor Antonio Graziano, amministratore delegato del gruppo Rigenera.




La conferenza è stata aperta dal professor Antonio Giordano, presidente della Sbarro Health Research Organization che ha evidenziato lo stato dell’arte circa la collaborazione scientifica in campo oncologico tra l’Italia e gli Stati Uniti, anche con riguardo alle comunità più svantaggiate. È seguita, poi, la relazione di Massimo Petrone, business relation officer per il gruppo Petrone e presidente della camera di Commercio per il Sud Italia che ha tenuto un’interessante relazione dal titolo: “Differenze Italia Usa nelle strategie di sperimentazione clinica”.




Il professor di Carlo è stato premiato da Giovan Giacomo Giordano jr, financial analist del gruppo Pepsi e nipote del compianto professor Giovan Giacomo Giordano, Direttore del Dipartimento di Patologia dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli e professore di Anatomia Patologica all'Università della Campania Luigi Vanvitelli, che ha dedicato più di sessant'anni della sua vita allo studio del cancro e del ruolo dei fattori ambientali nell'insorgenza di questa malattia.


Tra i premiati del Niaf Gala anche l’italo americana Giada De Laurentiis, nipote del patron del Napoli calcio A, conduttrice televisiva brillante ed esperta chef e nota scrittrice.


Questo reportage è da 'Il Mattino', ecco il link.

Recent Posts

See All